In Progetto Asilo Nido ora: 17

Benvenute in Progetto Asilo Nido


Il sito delle educatrici per condividere e confrontarsi sull'universo degli asili nido!

Contenuti di Progetto Asilo Nido

Agire educativo al Nido - Domande - 19

Agire educativo al Nido - Domande - 19

In queste schede sono presentate 10 domande sull'agire educativo più frequentemente chieste nelle selezioni e nei concorsi per educatore di asilo nido.
Per passare alle 10 domande successive, clicca sul link alla fine dell’articolo.
Tempo da impiegare: max 8 minuti.

Agire educativo in concorsi e selezioni per educatore asilo nido

Quiz e domande sull'agire educativo sono l'essenza dei concorsi e selezioni per educatore di asilo nido. Conseguire un buon punteggio nella valutazione delle conoscenze e competenze già possedute dal candidato sull'agire educativo è indispensabile sia nella prova scritta sia in quella orale.
Ciò ci ha convinto a proporre alle future educatrici di asilo nido una serie di domande specifiche sull'agire educativo.

Le domande che seguono sono quasi tutte raccolte da vari concorsi e selezioni per educatore di asilo nido dal 1995 ad oggi; le rimanenti sono state da noi sviluppate.
Per un elenco di sinonimi dei termini abitualmente usati in ambito di asilo nido e per definizioni di concetti particolari, vedi Termini per asilo nido.

Domande sull'agire educativo

Le seguenti domande possono essere usate sia come quiz a risposta multipla, sia come quesito aperto: basta non cliccarci sopra e non si vedono le possibili risposte!


Cos’è un “comportamento-problema”?


Un comportamento distruttivo-pericoloso per il soggetto e per gli altri, associato a diagnosi di tipo autistico
Un comportamento distruttivo-pericoloso per il soggetto e per gli altri associato a angosce derivanti dall’ambiente scolastico o educativo
Un comportamento distruttivo –pericoloso per il soggetto e per gli altri che spesso ostacola gli apprendimenti e l’interazione sociale

Risposta:

un comportamento distruttivo –pericoloso per il soggetto e per gli altri che spesso ostacola gli apprendimenti e l’interazione sociale

La sindrome di Asperger è una condizione patologica caratterizzata prevalentemente da deficit di:


Della memoria a lungo termine
Dell’interazione sociale
Della concentrazione e iperattività

Risposta:

dell’interazione sociale

Ai bambini che indicano ogni cosa con “questo” o “quello” o con il dito puntato l'educatrice:


Sollecita il bambino a nominare la cosa indicata, facendo finta di non comprendere a cosa si stia riferendo
Soddisfa in maniera veloce e responsiva il bisogno espresso dal bambino tramite l’indicazione della cosa
Risponde nominando la cosa indicata

Risposta:

risponde nominando la cosa indicata

Durante il pranzo, quando un bambino rifiuta il cibo, l’educatrice:


Lo lascia senza mangiare e si disinteressa di lui
Cerca di coinvolgerlo con strategie relazionali che facilitino il suo “accomodamento” alla situazione
Propone un cibo alternativo e, se continua a rifiutare, lo rimprovera e lo costringe a mangiare il primo cibo proposto

Risposta:

Cerca di coinvolgerlo con strategie relazionali che facilitino il suo “accomodamento” alla situazione

Al fine della realizzazione di un progetto di continuità educativa è utile:


Lo svolgimento di incontri tra le educatrici dell’asilo nido e gli insegnanti della scuola dell'infanzia
Lo svolgimento di incontri tra le educatrici dell’asilo nido e i dirigenti della scuola dell'infanzia
Lo svolgimento di incontri tra la coordinatrice psicopedagogica dell’asilo nido e insegnanti della scuola dell'infanzia

Risposta:

lo svolgimento di incontri tra le educatrici dell’asilo nido e gli insegnanti della scuola dell'infanzia

In presenza di un bambino che nel gruppo ha un comportamento piuttosto aggressivo e gestibile con difficoltà, l’educatrice:


Cerca di isolarlo e di trattarlo con interventi individualizzati
Coinvolge i genitori nel condividere un'azione educativa univoca e mirata
Chiede ai genitori di intraprendere un'azione risolutoria del problema

Risposta:

Coinvolge i genitori nel condividere un'azione educativa univoca e mirata

Al fine di limitare l'ansia da separazione dalle figure familiari, è importante che all'asilo ciascun bambino possa trovare:


Una educatrice di riferimento che si occupi di lui nelle situazioni che esigono il rapporto a due
Un gruppo di educatrici che ruotano spesso tra loro nel prendersi cura in maniera responsiva di lui, al fine di non intaccare il rapporto di attaccamento con le figure familiari
Una educatrice diversa giorno per giorno, al fine di non intaccare il rapporto di attaccamento con le figure familiari, che si occupi di lui nelle situazioni che esigono il rapporto a due

Risposta:

una educatrice di riferimento che si occupi di lui nelle situazioni che esigono il rapporto a due

Al fine di poter accogliere ogni bambino, per l’educatrice di asilo nido è importante attuare:


Un ascolto empatico
Un atteggiamento direttivo e sicuro di sé
Un atteggiamento accomodante ma fermo sul rispetto delle caratteristiche del servizio (ad esempio orari)

Risposta:

un ascolto empatico

In presenza di un bambino diversamente abile:


Si chiede l'intervento di un operatore specializzato che lo gestisca
Si struttura un percorso educativo personalizzato e il diversamente abile viene gestito nel gruppo dei bambini in cui è inserito
È gestito fuori dal gruppo con interventi individualizzati o, se non c'è un operatore specializzato che lo gestisca, sta con tutti gli altri bambini senza interventi personalizzati

Risposta:

Si struttura un percorso educativo personalizzato e il diversamente abile viene gestito nel gruppo dei bambini in cui è inserito

All’asilo nido durante l'accoglienza l'educatrice accoglie il bambino proponendosi come:


“Base sicura”
“Porto di mare”
Rappresentante del “Centro Servizi”

Risposta:

“Base sicura”


Se ritieni che una risposta sia errata o incompleta, per favore lascia un messaggio nel forum o un commento sulla pagina di Progetto Asilo Nido su Facebook. Grazie!

Come usare le domande sull'agire educativo

Abbiamo sviluppato queste domande sull'agire educativo come aiuto nella preparazione a un concorso o ad una selezione per educatore di asilo nido.
Come per tutte le domande, anche quelle di Progetto Asilo Nido ti sembreranno banali se conosci bene il tema. Quindi, se:

  • impieghi più di 30-45 secondi per leggere e rispondere ad una domanda
  • la domanda ti sembra “difficile” da capire per termini usati e distinzioni proposte

Allora ti consigliamo di rivedere gli argomenti relativi all'agire educativo dell'educatrice di asilo nido prima di proseguire oltre nel tuo studio, ad esempio leggendo gli articoli presentati nella categoria Agire educativo e negli articoli collegati, in particolare Individualizzazione di azioni educative al Nido - Buone pratiche.
In bocca al lupo, futura collega educatrice di asilo nido!


Progetto Asilo Nido & Social